lunedì 30 dicembre 2013

Buon Anno!!

Ecco, un altro anno è arrivato al termine e ci risiamo con gli auguri di Buon Anno...
(Ma com'è che ultimamente passano così veloci gli anni? Non era 
così un tempo,  quando si andava a scuola…)




Eh già,  com'è o come non è,  porgo i miei migliori auguri a tutti voi
 che passate di qua…che l'anno nuovo porti quello che desiderate
o,  perlomeno,  un po' di serenità e di speranza..
che ne abbiamo un gran bisogno..
e quindi



Buon 2014!!

martedì 24 dicembre 2013

Buon Natale!







È Natale ogni volta che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano; 
ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare un altro; 
ogni volta che volgi la schiena ai principi
che cacciano gli oppressi ai margini del loro isolamento; 
ogni volta che speri con i "prigionieri" 
(gli oppressi dal peso della povertà fisica, morale e spirituale); 
ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza! 
È Natale ogni volta che permetti al Signore
di amare gli altri attraverso di te...



Madre Teresa di Calcutta

lunedì 23 dicembre 2013

Mini-sal di Gabriella


Anche se non sono una "ricamina",  ho partecipato con piacere al 
Mini-sal Natalizio organizzato da Gabriella del blog
"Babun e altro",  che consisteva nel ricamo stichery
di un angelo da lei disegnato e nel
confezionarlo a piacere.



Sono  una vera principiante in questo campo e
il mio lavoro è pieno di imperfezioni, ma sono contenta di
essermi messa alla prova e ringrazio Gabriella per 
aver organizzato il sal!


domenica 22 dicembre 2013

Aspettando il Natale…addobbi

Non so perché, sarà il clima di crisi che ci attanaglia, ma quest'anno l'avvicinarsi delle Festività
lo sento un po' sottotono, non ho nemmeno addobbato l'albero e neppure fatto un vero presepe..
però ho messo qualche piccolo decoro qua e là..sono i miei soliti addobbi
ma, che volete, ci sono affezionata!!


una piccola Natività sulla mensola del camino


e un piccolo alberello di legno…a prova di Minoù



Vi porgo i miei migliori auguri di un sereno Natale e di un felice Anno Nuovo
e ….speriamo che la situazione generale migliori un po' per tutti!!






venerdì 20 dicembre 2013

Ultime decorazioni e regalini consegnati

Ormai mancano pochissimi giorni a Natale,  alcuni regali 
li ho già consegnati e qualcosa posso mostrare...

                                                 
e queste sono altre piccole decorazioni "riciclose" 
fatte con le capsule del caffè...


per decorare un misterioso pacchettino....chissà cosa ci sarà?!
Di certo qualcosa  "hand-made" !


questo invece impreziosisce una bella candela...


                                                                     un  bijou "handmade"



un porta-torte o porta-teglia "personalizzato"



un pendente con sacchetto handmade….
(continua….)


domenica 15 dicembre 2013

Aspettando il Natale..

Ciao!! Qui in casa Bilibì si sta lavorando per ultimare i regalini natalizi ma, 
visto che ormai tutti sanno del blog, non vi possiamo mostrare nulla…
almeno per il momento! Allora ecco qualche foto dei miei bimbi pelosi..



guardate dove si nasconde Nerone..ecco perché i miei sacchi sottovuoto
 non sono più così ermetici..
con quegli artigli non c'è molto da scherzare!



Minou invece si riposa sul trapuntino del divano, 
dopo essersi divertita con pigne e palline!



qualche volta si ricorda della sua cesta…una piccola siesta
si può fare anche lì..


un saluto con un'immagine floreale, 
una bellissima orchidea miracolosamente scampata 
alla curiosità delle due piccole pesti..
buona settimana!!




martedì 10 dicembre 2013

Libri da leggere, libri da regalare..

I libri sono sempre un regalo gradito, almeno per me! Certo bisogna conoscere i gusti e gli interessi della persona a cui il libro è destinato, la scelta è molto ampia…ultimamente mi è capitato sottomano questo bel manuale


potrebbe essere un'idea per avvicinare qualcuno all'idea di farsi il pane in casa: ci sono un sacco di suggerimenti e ricette per fare tanti tipi diversi di pane ed anche dei dolci.




Ho appena terminato di leggere " La libreria degli amori inattesi" di L.Dillon un romanzo che narra una storia di donne, di amori, di libri e di…cani, come si può intuire già dalla copertina! Un intreccio interessante, fresco e garbato e che non scade mai nello sdolcinato … mi è proprio piaciuto!
Dalla seconda di copertina:

"Michelle ha deciso di ricominciare e vuole dare una svolta alla sua vita. Rilevare una libreria con l'amica Anna è il primo passo. Un giorno, mentre è intenta a riordinare gli alti scaffali, all'improvviso dietro uno scatolone colmo di libri spunta un buffo musetto. È Tavish, il cane del vecchio libraio: nessuno può più occuparsi di lui e il negozio è ormai la sua casa. In cerca di un padrone, non ha dubbi e sceglie Michelle. Proprio lei che, dopo il fallimento del suo matrimonio, ha chiuso le porte delle emozioni e ha paura di un nuovo legame. Prendersi cura di un cane è l'ultima cosa di cui ha bisogno ora che l'attività di libraia stenta a decollare. Eppure, dire di no a quei grandi e dolci occhi scuri è impossibile: non c'è altra scelta che tenerlo. 
Quando il passato torna a bussare alla sua porta, Michelle scopre la forza di questa nuova amicizia. Perché l'uomo che l'ha fatta soffrire ha deciso di tormentarla ancora e lei sta per sprofondare di nuovo nelle proprie insicurezze. Ma la zampa di Tavish è lì pronta a portarla in salvo. Ormai non è più sola a risanare le ferite del suo cuore. 
Giorno dopo giorno l'allegria e la vitalità del cagnolino l'aiutano a non arrendersi e a riscoprire una sensazione che non provava da tempo: la felicità. Michelle deve trovare il coraggio di riprendere in mano la sua vita. Ad attenderla dietro l'angolo c'è qualcosa di inaspettato che ha il sapore dell'amore. E solo Tavish conosce la strada…"





"La bambina dagli occhi di cielo" di Barbara Mutch è un altro dei libri  che più mi ha colpito tra quelli letti negli ultimi mesi, …ambientato in Sudafrica, racconta dell'amicizia tra donne di diverso status sociale e colore della pelle, tra mille barriere e difficoltà …
molto bello e commovente!


"Cathleen Harrington lascia l’Irlanda nel 1919 e si trasferisce in Sudafrica per sposare l’uomo che ama, ma che non vede da cinque lunghi anni. Isolata e straniata in un ambiente così diverso da quello a cui era abituata, cerca conforto nella musica del suo pianoforte e nell’amicizia con la governante e con sua figlia Ada. In loro trova quell’amore e quella comprensione che la sua stessa famiglia non sembra poterle offrire. Sotto la guida di Cathleen, la piccola Ada, dotata di uno straordinario talento, diventa un’abile pianista e una lettrice vorace, anche di quel diario che Cathleen tiene gelosamente nascosto e in cui confida tutti i suoi segreti… E quando, passati gli anni, Ada suo malgrado tradirà la fiducia di Cathleen e sarà costretta ad abbandonarne la casa dove è stata allevata per scomparire nel nulla, Cathleen farà di tutto per ritrovarla nel nome di un’amicizia che oltrepassa il tempo, i rancori, lo status sociale. La bambina dagli occhi di cielo è un romanzo epico e commovente, che scava nella storia e nei sentimenti di due generazioni di donne che vivono, lottano e amano in un paese meraviglioso e crudele."

venerdì 6 dicembre 2013

Una sorpresa da Lucia!

Ieri sera quando sono rientrata ho trovato un busta che mi attendeva…
era della carissima Lucia e conteneva una delle sue meravigliose creazioni!



Lucia è veramente dolce e premurosa e spedisce i suoi regali con largo
anticipo..ma io non ce l'ho fatta ad aspettare Natale per aprire il pacchetto
anche perché volevo condividere la sorpresa con tutte voi..
grazie Lucia!!

mercoledì 4 dicembre 2013

S.Gallo e Vaduz (Liechtenstein)

L'ultima città svizzera visitata è stata San Gallo, capoluogo dell'omonimo cantone.
Bellissima l'abbazia con la cattedrale barocca che, insieme agli edifici adiacenti, 
è stata proclamata dall'Unesco Patrimonio culturale dell'Umanità 









 Abbiamo visitato la biblioteca, un vero gioiello in stile rococò, completamente in legno e con un pavimento lucidissimo…infatti ci hanno fatto indossare le pattine!!
Vi sono conservati migliaia di preziosi manoscritti 
e pergamene di un valore inestimabile…
All'interno della biblioteca è proibito scattare fotografie, anche senza flash.

La foto sottostante è tratta da questo sito


case dalle belle facciate decorate e altri edifici di culto




Sulla via del ritorno, una breve sosta a Vaduz
 capitale del principato del Liechtenstein.



Il castello del principe e, sotto, una riproduzione in scala..




il Palazzo del Parlamento



il Municipio con antistanti i tre cavalli di Nag Arnoldi



Una scultura di Botero: "Donna sdraiata"


altri monumenti di cui non conosco l'autore..


una Natività e una Pietà in bronzo 


l' interno della cattedrale in stile neo.gotico
e alcune sculture lignee


Il Castello è abitato e non è visitabile…a parte il corso centrale,
la chiesa e il panorama (se si affronta la salita al castello)
non c'è altro da vedere…inoltre negozi ristoranti sono molto cari!
Sarà anche un paradiso fiscale, ma ai visitatori "normali" non offre granché..

martedì 3 dicembre 2013

Gita in Svizzera, tra antiche chiese e mercatini


In questo fine settimana ho visitato alcune interessanti località della Svizzera:
venerdì all'alba partenza per  Coira un' antica e molto suggestiva città
capoluogo del Cantone dei Grigioni. Faceva freddo e non mi
sono soffermata molto a fotografare i bei palazzi e le numerose
bancarelle del mercatino dell'Avvento...



Molto bella la Cattedrale romanico-gotica del 1300 e sede vescovile





Simpatica anche la vetturetta con rimorchio del postino…


Subito dopo pranzo siamo partiti per Einsiedeln dove ci attendeva la guida
per visitare l'antica Abbazia benedettina, c' ero  stata
in estate,  ma immersa nella neve... è un vero spettacolo!





l'interno riccamente decorato in stile barocco



la copia della Madonna nera in sagrestia
(l'originale si trova in chiesa racchiusa nella sua cappella)
molto venerata dai cattolici elvetici e non solo


particolare della facciata


Ai piedi dell'Abbazia un grande mercatino dell'Avvento, 
nelle caratteristiche casette di legno,
qui di mattina presto e ancora chiuse…
il termometro segnava  - 11°  



qui sotto la foto ufficiale presa dal sito del turismo :
 la sera io non sono uscita, non avendo dormito la notte precedente
…sono filata immediatamente a letto!


comunque l'atmosfera era veramente incantevole...
Il panorama dei dintorni…



Domenica abbiamo visitato Zurigo


Zurigo è la città più importante e non ha certo bisogno di presentazione:
è molto bella, ordinata e pulita e…cara!!
Con la guida abbiamo fatto un giro della città
e ammirato (solo all'estremo perché vi si svolgeva il servizio religioso)
 il  Grossmunster con le sue torri gotiche sormontate da due cupole barocche
(inizialmente chiesa cattolica dedicata ai santi Felix e Regula oggi è
la chiesa protestante più rappresentativa della città) e il Fraumunster
ex monastero di monache benedettine con le bellissime vetrate
di Augusto Giacometti e di Marc Chagall


Il fiume Limmat divide il centro cittadino in due parti,
sulle sue sponde si affacciano eleganti palazzi


Ma oltre ai monumenti importanti non mancano piccoli angoli e
suggestivi particolari che amo fotografare…


Un altro monumento importante è la stazione ferroviaria,
 l' Hauptbahnhof costruita nel 1865-1871
sul davanti della facciata vi è il monumento ad Alfred Escher
promotore della ferrovia del San Gottardo 


Nell'atrio della stazione si trova il fantastico Christkindllmarkt, 
il mercatino di Natale al coperto, su cui troneggia il monumentale abete
ricoperto da migliaia di pendenti in cristallo Swarovski
uno scintillio favoloso..sembrano veri ghiaccioli!!

foto dal sito del turismo


 L'albero è protetto da vetri di sicurezza e alla base
 è tutto circondato da vetrinette contenenti gioielli e 
oggettistica decorata con i famosi cristalli


Essendo domenica il mercatino era affollatissimo, 
quasi non si riusciva a camminare…
Tanti colori, profumi e…odori, perché molti erano stands di cibarie
e di beveraggi vari..soprattutto caldi, vista le temperature!
Umanamente impossibile scattare foto decenti, 



Ma quello che mi ha colpito di più è stato l'albero musicale:
The Singing Christmas Tree con i suoi "folletti"cantori, 
uno spettacolo bellissimo!! Per prendere posto
mi sono quasi congelata, nonostante avessi
 tra le mani un bicchierone di vin brulé

Abbiamo pazientemente atteso che il maestro facesse l'appello
e che i bimbi salissero all'interno della struttura, 
poi dopo le prove…finalmente intonassero l'Alleluia e 
i canti tradizionali natalizi, ma ne è valsa la pena!!

Anche di questo vi lascio il link al sito ufficiale dove troverete tante foto 
E per ora finisco qui, altrimenti il post è troppo lungo!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...