mercoledì 31 marzo 2010

La mia prima borsa jeans



Questa è una delle prime borse che ho fatto, un po' di tempo fa, ricavata da un paio di jeans arricciati da bambino. Non sapendo ancora come inserire la zip avevo applicato due strisce di velcro, come decorazione avevo cucito una treccia formata da tre strisce di tessuto e alcuni fiori fatti con i ritagli , un po' di pizzo recuperato e alcuni bottoni .






Per la fodera avevo usato una stoffina stampata, anch'essa riciclata.



Da maglia a collo alto a girocollo






Un'altro tipo di trasformazione che sto imparando a fare è quella di modificare

 lo scollo di vecchie maglie e maglioni.
 In particolare non mi piacciono più il collo alto o "dolce vita"
e preferisco uno scollo più ampio.
 Per prima cosa bisogna scucire il collo e rimuoverlo,
 avendo cura di fermare i punti sullo scollo perchè non si disfi. 
Poi, se ho la lana adatta, posso riprendere i punti e lavorare 
a maglia un bordo oppure, come in questo caso, 
applico un bordo lavorato a parte. 
Ho aggiunto anche un fiore ad uncinetto come decorazione.
 Le foto non sono un granché:
 dal "vivo" il lavoro è migliore!





martedì 30 marzo 2010

Aspettando la primavera




Anche se siamo a fine marzo, qui la natura è ancora indietro ma, qua e là, sbocciano timidamente le prime corolle








la neve non si è ancora completamente sciolta





ma il cielo è quasi limpido












e l'aria frizzantina.. si , nonostante tutto anche questo lungo inverno sta passando e poi arriva sempre la primavera. E' una delle poche certezze della vita!

domenica 28 marzo 2010

Parure pendente e orecchini


Questa parure l'ho realizzata con materiali d'epoca: i "granati"appartenevano ad un braccialetto anni '50 che ho abbinato a delle perline. Ho assemblato il tutto con il filo metallico dorato e il risultato è stato apprezzato .

sabato 27 marzo 2010

Da maglia a giacchino




Questo lavoro di refashion l'ho fatto tempo fa ma, avendo visto in giro dei tutorial analoghi, penso che sia ancora attuale e lo pubblico. Era una vecchia maglia di lanetta leggera, stampata a motivi di rose azzurre su fondo bianco, carina, calda e leggera ma non mi piaceva proprio il taglio, troppo corta e larga..così ho tagliato il davanti a metà, sorfilato perchè non si disfasse e con una lana in tinta (recuperata dalla scatola dei "gomitolini") ho fatto un bordino all'uncinetto, molto semplice.
Per la chiusura ho fatto una specie di "alamaro"sempre coll'uncinetto, rivestendo una coppia di vecchi bottoni. Non sarà proprio alla moda ma mi sembra carino e primaverile e poi a me è comodo!

giovedì 25 marzo 2010

Riciclare i jeans


















Copriagenda
Con i jeans smessi si possono fare un sacco di cose..e ho cominciato con questo progettino facile: essendo il tessuto elasticizzato non mi è uscito proprio come volevo, riproverò! I fiori applicati li ho copiati ma non ricordo più da chi..vabbè visti in giro per il web

Vetri levigati dal mare



Pendente 

Un semplicissimo ciondolo realizzato con un pezzo di vetro ritrovato sulla spiaggia la scorsa estate. Con del filo d'argento l'ho legato e ho formato un aggancio in cui ho inserito l'anellino, tutto qui! Del resto, la sua bellezza sta proprio nella sua semplicità..non trovate?

Refashion









Non ne so molto di taglio e cucito e quindi non oso creare nuovi capi di sana pianta ma, gironzolando per il web, mi sono spesso imbattuta in esempi di refashion, costumizzazione o rimodellamento..insomma trasformazione di un indumento che non si usa più in qualcosa d'altro, più attuale oppure di un capo semplice come una tshirt, arricchendola e personalizzandola. E allora ho deciso di provare! Ho cominciato con una vecchia polo, da eliminare perchè macchiata indelebilmente, trasformandola in un estivo top: 







L'idea l'ho presa da Swamp Yankeesh e questo è il risultato.. 
beh devo dire che sono molto soddisfatta, 
per essere un primo lavoro!

mercoledì 24 marzo 2010

Da borsa della spesa a borsa da spiaggia







Era una di quelle borse che si ripiegano a "borsellino", un po'tristanzuola nel suo tutto nero
e così ho deciso di rallegrarla un po'..e siccome mi sono usciti dalle dita pesciolini, 
 attinie, stelle marine.. allora ho deciso di promuoverla a borsa da spiaggia!
Ho usato dei colori per tessuto che, stirati da rovescio,
 aumentano di volume in rilievo.
In questo caso ho usato il phon caldo e non il ferro da stiro perché 
si trattava di tessuto plastificato. 
 A me sembra carina, e a voi?

"Gioielli" di lana















Collana ed orecchini in lana mohair, perline e filo d'argento.

Recuperare la lana

















Tempo fa ho disfato dei maglioni che non portavo più per recuperarne la lana. 
Non avendo l'arcolaio, ho avvolto il filato sullo schienale di una 
sedia della cucina per fare le matasse
 (che ho legato con filo in colore contrastante per non confondermi dopo). 
Poi le ho messe a bagno in acqua tiepida e, qui viene il bello, 
le ho "massaggiate"con del balsamo per capelli crespi.
 Lasciato agire e, dopo un po' sciacquato e messo ad asciugare appese sopra
 la vasca con un peso per distendere il filato.

La mia lana è tornata soffice, assolutamente liscia e "profumata"!
Poichè era molto sottile l'ho raddoppiata un paio di volte, 

fino ad ottenere un filato a quattro capi, e l'ho usata per fare questa giacca.

Ho lavorato normalmente il dietro, i due davanti e le maniche fino all'altezza 
dello scalfo e poi ho messo tutti i pezzi su di un unico ferro per lo sprone. 
Ho realizzato poi la spilla che è appuntata sul golf, sempre con la lana 
e un "cristallo"al centro del fiore. Sono abbastanza contenta del risultato 
tanto che sto già pensando al prossimo lavoro di "recupero"!


martedì 23 marzo 2010

Eccomi qua

Finalmente mi sono decisa! 
Dopo un sacco di tempo trascorso ad ammirare tanti bellissimi blog in giro per il web, italiani e non, ho preso coraggio e mi sono buttata..speriamo bene!
L' indecisione era principalmente dovuta alla mia scarsa conoscenza informatica ma.. imparerò anch'io..non vi pare? Bene, e allora eccomi qua!







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...